22 dicembre 2020 Daniele Zambaldo

Il pericolo dello sporco invisibile

Esiste uno sporco visibile e uno sporco invisibile. Quello visibile lo vediamo e lo riconosciamo subito. Quello invisibile non lo percepiamo ed è quello più pericoloso e subdolo. C'è una tipologia di sporco invisibile innocuo ma ci sono anche dei microorganismi pericolosi per la salute delle persone. Organizzare e avere procedure corrette di pulizia è fondamentale per offrire un servizio di qualità. 

Giacomo amava cambiare scarpe ogni giorno. Uno di stile, alla mattina prima di recarsi al lavoro, sceglieva le calzature con rigore in modo da essere in pendant con il vestito che indossava.

In ufficio e in casa aveva sempre le scarpe. Gli piaceva, era più forte di lui. Non sapeva però che il suo stile impeccabile per le scarpe aveva una lacuna molto grande. Le suole non le puliva mai! Solo qualche volta quando incontrava uno striminzito tappeto davanti casa o in ufficio. 

La conseguenza è che portava lo sporco all'interno dei locali di lavoro e di casa.

Quando cammini non ti sei mai chiesto quanto sporco stai calpestando? Non parlo solo dello sporco visibile ma soprattutto di quello invisibile.

Per forza di gravità tutto ciò che cade, finisce sul pavimento. Se non c'è nessuno che rimuove o fa da barriera allo sporco, con le tue scarpe lo porti ovunque. 

Rimuovere lo sporco dal pavimento è una parte delle pulizie. Solitamente è l'ultima delle operazioni, da eseguire con la giusta metodologia. Una buona formazione degli operatori aiuta ad eseguire il lavoro correttamente in modo da contenere la diffusione di batteri.

Ma nelle strutture come ospedali, cliniche o case di riposo i problemi possono diventare più complessi e pericolosi, specie per quei batteri che sono resistenti agli antibiotici (batteri resistenti agli antimicrobici - AMR).  

Superbatterio

I batteri resistenti agli antimicrobici AMR sono in aumento. Da 18 nel 2013 a 21 nel 2019. 

Le persone infettate da questi batteri spesso finiscono in ospedale e molte di loro muoiono.

Come si sposta lo sporco.

Quando facciamo pulizia combattiamo lo sporco che circola nei nostri ambienti di lavoro.

Oltre allo sporco che dall'esterno viene portato all'interno, c'è una tipologia di sporco invisibile che generiamo noi come persone. Ogni giorno perdiamo circa 50 milioni di cellule della pelle. Queste cellule morte è materiale che si deposita nelle superfici degli ambienti (mobili, pavimenti... ). Uno sporco che si va ad aggiungere alla normale sporcizia che si deposita nei nostri ambienti. 

Il rischio è che alcuni di questi batteri resistenti agli antibiotici possono essere presenti anche nelle cellule morte della nostra pelle. Di conseguenza quando queste cadono a terra, c'è un forte pericolo che possano contaminare l'ambiente circostante e vadano ad intaccare persone che hanno difese immunitarie basse. 

Uno studio americano ha evidenziato che un batterio presente sul pavimento, se non viene rimosso con un'azione di spolveratura entro le 24 ore può spostarsi fino a 13 metri. 

Colonizzazione e infezione.

colonizzazione superbatteri

I batteri sul pavimento possano propagarsi fino a raggiungere un'altra persona.

In questo caso può avvenire una colonizzazione o un'infezione. 

  • Una persona è colonizzata da un batterio quando la carica batteria raggiuge la sua cute. E' un evento silenzioso, nessuno suona una campana di avvertimento. Il tutto succede in silenzio e molte persone che vengono colonizzate sono completamente inconsapevoli del problema.
    Essere colonizzati da un batterio comporta un elevato rischio di infezione, ma l'infezione non sempre si verifica.
  • L'infezione avviene quando il batterio si sposta dalla pelle dei pazienti in una ferita, un catetere, una cannula o un dispositivo respiratorio. Qui è quando il batterio passa dalla colonizzazione allo stato di infezione.

 

Come si spostano i batteri dal pavimento alla persona? 

Un recente studio del Dr. Curtis J. Donskey (Case Western Reserve University) ha rilevato che il 41% delle stanze d'ospedale occupate aveva un oggetto che a un certo punto toccava il pavimento. Questi articoli, abbigliamento, telecomando della TV, segnale acustico e altri oggetti di uso comune, sono stati quindi riportati al livello del paziente senza alcuna azione di pulizia o disinfezione. 

Lo studio è stato in grado di dimostrare che i batteri sul pavimento, potevano contaminare gli oggetti lasciati cadere e quindi essere sollevati al livello del letto per entrare in contatto con il paziente e infettarlo. 

Quindi i batteri possono spostarsi dal basso verso l'alto e viceversa. Pertanto, è importante tenere in ordine e puliti gli ambienti. Anche una semplice spolveratura è efficace per asportare lo sporco invisibile. 

La pulizia è fondamentale

La pulizia è un intervento fondamentale per la tutela della salute delle persone. Non basta solo il sistema con cui si pulisce ma è necessario valutare l'intero processo di pulizia (materiali e metodo) per dimostrare un'efficacia. 

Un pulizia fatta male, con strumenti inadeguati, con scarsa formazione è un pericolo elevato, in cui si rischia una ri-contaminazione dei locali, con lo spostamento dei batteri da un posto all'altro. In pratica la pulizia non ha rimosso lo sporco ma li ha solo spostati da una parte all'altra. 

Abbiamo bisogno di un migliore controllo di qualità della pulizia. Questa sfida riguarda i materiali utilizzati come attrezzature e prodotti chimici, i metodi utilizzati per raggiungere il processo di pulizia e la formazione degli operatori.

Questa è una sfida per la qualità. I modelli usati sui tassi di produzione per il controllo dei costi sono sbagliati. La pulizia non è solo un mero costo ma è miglioramento della situazione igienico sanitaria. Il modello giusto di valutazione è quello che comprende la valutazione qualitativa e la ricaduta che ha a livello generale questo tipo di intervento. 

La pulizia professionale di qualità è senza dubbio la sfida più importante per il nostro settore. E' necessario comunicare in modo corretto il valore del tuo lavoro. 

Clean Academy è nata per dare un supporto concreto ai professionisti del pulito. Trovi corsi e percorsi dedicati esclusivamente al cleaning professionale. Scopri quello che fa per te:

SCOPRI LA CLEAN ACADEMY